Telefon: +385 (0)52 874 505 | E-mail: tz-rasa@rasa.hr

CASA DI TIPO E (1936 – 1937)

Era destinata all’alloggio dei minatori scapoli, ovvero dei minatori che nel territorio di Arsia avevano lo status di lavoratori temporanei o lavoratori a tempo indeterminato senza famiglia.

L’edificio, la cui pianta era a forma della lettera U, consisteva della parte centrale del pianterreno con la cucina, della sala da pranzo e due corpi laterali, di due livelli, che in seguito diventarono tre con una serie di piccole stanze, ciascuna con quattro letti, per una capacità complessiva di 200 posti letto, degli spazi sociali comuni e degli impianti sanitari comuni. Questo edificio, come tutti gli spazi comuni e gli appartamenti degli ingegneri, aveva a disposizione l’acqua calda che riscaldava le stanze attraverso i termosifoni. L’acqua calda veniva fornita dall’impianto di riscaldamento comunale. Nell’Arsia superiore è stato costruito un’altro albergo per gli scapoli. Si trattava di un edificio a tre piani a forma rettangolare con i soliti servizi in comune – la cucina e la mensa nelle due stanze, mentre al pinterreno c’erano i bagni ed i servizi igenici. Ai piani superiori c’erano otto camere spaziose, ciascuna con dieci posti letto.